L'energia eolica, insieme a quella solare, è una delle fonti di energia pulita rinnovabile evergreen, di nome e di fatto: lo sfruttamento del vento è, non solo, uno dei metodi di produzione di energia più antichi, ma anche quello a più alta crescita negli ultimi anni. 

Nel 2030, anno che segna il primo snodo importante per gli obiettivi prefissati dal Green Deal Europeo, l'eolico in Europa potrebbe raggiungere la soglia del 20% della produzione mondiale di energia elettrica. L'incremento dell'utilizzo dell'energia eolica porterà vantaggi in termini ecologici, con un abbassamento delle emissioni inquinanti - circa 3 miliardi di tonnellate annue in meno di CO2 - ed economici, grazie all'aumento degli investimenti nelle nuove tecnologie, volte a determinare un abbassamento dei prezzi di realizzazione e installazione, che portano inevitabilmente alla creazione di nuovi posti di lavoro da impiegare nel comparto eolico. 

Come funziona l'energia eolica

L'energia eolica è, sostanzialmente, l'energia cinetica del vento trasformata in energia elettrica. 

I generatori eolici, più comunemente denominati pale eoliche, funzionano con lo stesso principio dei mulini a vento e sono costituiti da una turbina eolica, una torre di sostegno e un generatore elettrico. Di solito più generatori eolici sono concentrati in una zona circoscritta, favorevole al passaggio del vento.

Per questo, quando si parla di impianti eolici, si fa generalmente riferimento a parchi eolici, che possono essere catalogati in: parchi near shore, on-shore e off-shore, in base alla lontananza dalla costa.

  • I parchi eolici near shore sono collocati sulla costa fino a 10 Km di distanza e sfruttano i venti che provengono dal mare.
  • I parchi eolici on-shore si trovano in zone lontane almeno 10 Km dalla costa esposte a correnti di vento forti e costanti.
  • I parchi eolici off-shore si trovano in mezzo al mare, lontani dalla costa (si tratta di impianti che possono contare su una maggiore stabilità di produzione che, per contro, hanno costi di installazione e manutenzione molto impegnativi.

Eolico domestico: il mini eolico e il micro eolico

Se, nella visione generale, un generatore eolico è un impianto di dimensioni gigantesche, nella realtà gli aerogeneratori sono declinabili anche su scale ridotte e facilmente adeguabili anche a piccole abitazioni, con minori vincoli e una burocrazia semplificata rispetto agli impianti di grandi dimensioni, purché i luoghi designati all'istallazione degli impianti posseggano i requisiti minimi di velocità (almeno 5 m/s) e di densità del vento.

La distinzione tra mini e micro-eolico è riconducibile alla grandezza delle pale installate e alla potenza nominale dell'impianto:

  • Per micro-eolico si intendono impianti piccoli e portatili, fino a 20kW, utilizzati anche, ad esempio, per dare energia a piccole abitazioni, piccole e medie imbarcazioni, server, ospedali da campo.
    Quando la potenza nominale si colloca tra i 20 kW e i 200 kW e le pale dell'impianto installato sono di altezza inferiore ai 30 metri, parliamo di mini-eolico.

Vantaggi e svantaggi dell'energia eolica

Gli impianti eolici non funzionano tramite combustibili fossili e hanno quindi un basso impatto ambientale. Realizzare parchi eolici o installare impianti eolici domestici, permette di produrre energia rinnovabile godendo dei seguenti vantaggi:

  • Energia facilmente reperibile: nei luoghi adeguati e ventilati l'energia è prodotta in modo costante e continuativo.
  • Vantaggi economici: gli incentivi statali messi in campo per favorire la diffusione dell'eolico domestico permettono di beneficiare di contributi per ogni kW prodotto e immesso in rete nei primi 15 anni di vita dell'impianto o, in alternativa, è possibile utilizzare lo scambio sul posto, ossia un meccanismo che consente di saldare annualmente la differenza tra l'energia immessa in rete e l'energia effettivamente prelevata.
  • Macchinari di lunga durata: i macchinari delle centrali eoliche possono durare fino a 25 anni e possono essere riciclati.
  • Assenza di impatto ambientale legato all’uso di combustibili: gli impianti eolici non funzionano tramite combustibili fossili e, quindi, non generano l’emissione di sostanze inquinanti.

Per contro ai tanti vantaggi, l'energia eolica presenta due svantaggi principali:

  • La produzione di energia eolica ha dei costi bassi e viene considerata economica, rispetto a quelle tradizionali, ma gli investimenti iniziali sono ingenti e ammortizzabili spesso in periodi piuttosto lunghi.
  • Le pale eoliche modificano lo scenario paesaggistico e il rumore prodotto, molto forte e costante, può disturbare la fauna locale.

Al netto di tutto, auspicandoci che gli investimenti tecnologici sullo sfruttamento di questa fonte aumentino attraverso la spinta dell'Unione Europea permettendo di ridurne sempre più gli svantaggi, l’energia eolica è ritenuta una delle fonti di energia rinnovabile più conveniente per la salute dell’uomo e del pianeta.

Ultime uscite

News

FREE ENERGIA PARTNER DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA FISARMONICA

XVII edizione del Festival Internazionale della Fisarmonica di San Vincenzo la Costa.

13.08.2021
News

FREE ENERGIA main sponsor del corto vincitore al Festival Cinema Patologico

Doppio riconoscimento per “È stato solo un click” che riceve il premio Tor Vergata e Miglior cortometraggio alla XII edizione del Festival Internazionale Cinema Patologico

13.08.2021
News

Il Progetto Smart Port al Convegno sulla Transizione ecologica dei trasporti marittimi di Unindustria

Presentato il Progetto Smart Port al Convegno sulla transizione ecologica dei trasporti marittimi, organizzato da Unindustria

08.07.2021
© Copyright 2021 Free Energia, Via della Conciliazione 44 00193 - ROMA
contenuto